Progetto Tuttogiappone Tuttogiappone

Un reality particolarmente sadico: la storia di Nasubi

NasubiIl Giappone è noto per i suoi spettacoli di reality-tv particolarmente crudeli e sadici per chi, volente o nolente, vi partecipa.
Quello che però ha dovuto subire Tomoaki Hamatsu, nella trasmissione “Denpa Shōnen teki Kenshō Seikatsu” ha dell’incredibile.
Tomoaki Hamatsu era soprannominato “Nasubi” (“Melanzana”) per via della forma allungata della sua testa.
Continua a leggere

Condividi

Uno dei padri del Giappone moderno: Sakamoto Ryōma

Sakamoto RyomaAncora oggi, Sakamoto Ryōma è uno dei personaggi più amati nella Storia del Giappone. Nonostante abbia avuto una vita breve, la sua esistenza fu molto intensa e proficua. A buon ragione lo si può considerare uno dei padri del Giappone moderno. Morì giovane, assassinato ad appena 31 anni, ma le sue idee furono alla base della Restaurazione Meiji che, ironia della sorte, inizò a meno di mese dalla morte di avvenuta il 10 dicembre del 1867.

La sua famiglia fece la fortuna nella produzione e nel commercio del sake; con i soldi guadagnati, la famiglia acquistò il titolo di Gōshi, un termine che indica un samurai di basso rango.
Sakamoto Ryōma nacque il 3 gennaio 1831 a Kōchi, nella provincia del Tosa (l’attuale prefettura di Kōchi), nell’isola di Shikoku.
Continua a leggere

Condividi

L'Imperatore Go-Daigo, Kusunoki Masahige e la fine degli Hōjō

Go-DaigoCon la vittoria nella guerra di Genpei (1180-1185), in cui sconfisse il clan Taira, Minamoto no Yoritomo instaurò, con sede a Kamakura, un governo militare; iniziò così lo shogunato Minamoto che sarebbe durato fino al 1333.

Vent’anni prima, ìl padre di Yoritomo, Yoshitomo, a seguito della sconfitta nella ribellione di Heiji (1159), venne mandato in esilio, nella provincia di Izu; l’anno successivo morì e Yoritomo assunse la guida della famiglia.
La provincia di Izu era governata dalla famiglia Hōjō che prese sotto la sua protezione i Minamoto. Gli Hōjō aiutarono Yoritomo a preparare la vendetta contro i Taira. La vendetta arrivò con la guerra di Genpei che durò ben cinque anni.
Continua a leggere

Condividi

Sentō, il tradizionale bagno pubblico

SentoI giapponesi hanno sempre avuto la passione per il bagno; un bagno non solo per pulizia personale, ma anche come atto di purificazione: un rito da compiere quotidianamente al fine di eliminare lo stress e la fatica del giorno.
A casa di mia suocera, ad esempio. ogni sera c’è la fila per l’ofuro, l’immersione nella vasca da bagno.

A livello pubblico ci sono i famosi onsen, i bagni termali, o, altra importante tipologia di bagno pubblico, i sentō.
Continua a leggere

Condividi

Il sistema Gengō

Imperatore HeiseiL’abdicazione dell’Imperatore Akihito, che molto probabilmente avverrà il 31 dicembre del 2018, ci dà lo spunto per una serie di post rigiardanti il passaggio di consegne tra un imperatore e il suo successore.
Non è un evento comparabile con un semplice passaggio di testimone, come siamo abituati noi in Occidente: qui il cambio, per esempio, di un Presidente della Repubblica, è un evento molto sobrio che si risolve in pochi giorni. In Giappone, il cambio di imperatore è una cosa complessa fatta di riti civili e religiosi.
Continua a leggere

Condividi

L'asilo che imbarazza il Premier Abe

Asilo TsukamotoAd Osaka c’è un kinderganten, o asilo, che sta creando non poco imbarazzo al Premier Abe e al governo in generale: l’asilo Tsukamoto.

L’asilo Tsukamoto, una istituzione privata che però viene parzialmente sovvenzionata con soldi pubblici, è stata fondata dalla società Morimoto Gakuen, una associazione privata operante nel settore dell’educazione; il suo presidente, che è anche presidente dell’asilo, Yasunori Kagoike, è il capo della locale sezione della Nippon Kaigi, un gruppo nazionalista di cui fanno parte Shinzo Abe e molti esponenti del governo.
Continua a leggere

Condividi