Progetto Tuttogiappone Tuttogiappone

Il caso del pittore Sadamichi Hirasawa

Sadamichi HirasawaUno dei più sconvolgenti fatti di cronaca nera, accaduti durante l’occupazione americana, fu sicuramente il “Caso Teigin”, dal nome della banca dove avvenne una rapina che provocò la morte, per avvelenamento, di 12 persone, tra cui un bambino.

Verso l’ora di chiusura, il 26 gennaio 1948, si presentò, alla filiale della banca, a Shiinamachi, alla periferia di Tokyo, un strano personaggio che diceva di essere un pubblico ufficiale sanitario, mandato lì dalle forze di occupazione americane per somministrare un medicinale contro una possibile epidemia di dissenteria.
Continua a leggere

Condividi

Trattato di amicizia e commercio tra Italia e Giappone

Trattato Italia-GiapponeNell’aprile del 1865, la pirocorvetta Magenta iniziò un viaggio, intorno a mondo, per promuovere l’immagine internazionale del Regno d’Italia, e per aprire nuovi rapporti commerciali e diplomatici fra l’Italia e i vari paesi in cui la Magenta avrebbe fatto scalo; altri scopi riguardavano misurazioni scientifiche e naturalistiche.
La prima tappa fu Rio de Janeiro in Brasile. Il 2 febbraio del 1866, al comando del capitano di vascello, e plenipotenziario del Regno, Vittorio Arminjon, la Magenta lasciò Rio de Janeiro e si diresse verso sud; doppiato Capo di Buona Speranza, la spedizione si diresse verso l’estremo oriente: Indonesia, Singapore, Malesa, Cocincina francese.

Continua a leggere

Condividi

Il mio primo viaggio in Giappone

AnaE’ piuttosto recente la mia passione per il Giappone: precisamente dal 1999 quando di anni ne avevo già 33.
Molti hanno cominciato ad amare il Giappone grazie ai manga, agli anime, alle arti marziali, alla cucina…..io no. Anzi, fino ai 33 anni, per me il Giappone era solo dei tanti Paesi, magari un po’ particolare, che costituivano il continente asiatico. Per via della mia passione per la Storia, conoscevo, per sommi capi, le vicende della Guerra del Pacifico e poco più. Sapevo che c’era un imperatore, ma ignoravo chi fossero gli shogun e, addirittura, non conoscevo neanche la differenza tra anime e manga: ero messo proprio male, potremmo dire.
Continua a leggere

Condividi

Hanami

HanamiOgni turista sa che il momento migliore per visitare il Giappone, è tra marzo ed aprile, quando i fiori degli alberi di ciliegio sbocciano creando incantevoli paesaggi. In questo periodo molti giapponesi, e turisti stranieri, usano riunirsi sotto i rosati rami dei ciliegi per mangiare, bere, festeggiare e godere di questo meraviglioso spettacolo della natura.
L’Hanami, l’osservazione della fioritura degli alberi di ciliegio, è uno degli appuntamenti più importanti in Giappone. Ogni città, piccola o grande che sia, ha il suo luogo dove la gente si riunisce per un picnic sotto i ciliegi in fiore.
Continua a leggere

Condividi

Miso Shiru - Zuppa di Miso

Miso Shiru

Fino a ora ho messo ricette sconosciute che però, per noi Giapponesi, sono conosciutissime. Però mi sono accorta che molti Italiani non conoscono la ricetta del Miso (crema di soia fermentata).
La ricetta più famosa è la zuppa di Miso “Miso shiru” che noi beviamo ogni giorno a colazione o per la cena. Una volta comprato un barattolo di crema di Miso, noi lo consumiamo entro 1 o 2 mesi, in quanto la usiamo ogni giorno!
Continua a leggere

Condividi

John Henry Schnell e i primi coloni giapponesi in California

WakamatsuIl periodo Bakumatsu, ossia il periodo finale del governo Tokugawa, iniziò nel 1853 con l’arrivo, nel porto di Edo, delle “navi nere” del commodoro Matthew C. Perry.
Il Commodoro era latore di una lettera-ultimatum del presidente Millard Fillmore che chiedeva l’apertura del Giappone al commercio con gli Stati Uniti; accogliere l’ultimatum, avrebbe significato la fine dell’isolamento e l’apertura del Giappone al mondo occidentale.
Il periodo di Edo, o Tokugawa, era iniziato 250 anni prima, nel 1603, quando, dopo la vittoria nella battaglia di Sekigahara (1600), Tokugawa Ieyasu ricevette, dalle mani dell’imperatore, il titolo di shogun (capo militare). Ieyasu, che governava su tutto il Giappone, inaugurò una dinastia che avrebbe guidato il Paese fino al 1868. I Tokugawa assicurarono al Paese un periodo di relativa pace, ma anche un isolamento, quasi completo, verso il mondo esterno.
Continua a leggere

Condividi